Rapporto CARE - Suffering in Silence

© CARE/John Estey

L’organizzazione internazionale umanitaria CARE ha pubblicato il nuovo Rapporto "Suffering in Silence. The 10 most under-reported humanitarian crises of 2017" per richiamare l'attenzione della comunità internazionale e dell'opinione pubblica sul problema delle crisi umanitarie dimenticate. Lo studio, approfondendo le situazioni critiche ma "invisibili" che affliggono dieci paesi - dal Mali alla Corea del Nord, dal Vietnam al Perù -, denuncia la scarsa attenzione dimostrata dai mezzi di comunicazione di massa per alcune emergenze umanitarie, che ha generato gravi ripercussioni sugli aiuti stanziati a favore delle popolazioni coinvolte.
Secondo gli esperti esiste, infatti, una relazione diretta tra l'attenzione mediatica ed i fondi donati per gli aiuti umanitari che, nel caso dei paesi analizzati nel Report, ha danneggiato le popolazioni locali colpite da quelle crisi trascurate a più livelli. 
Secondo lo studio realizzato da CARE, la mancanza di governance, l'aumento della povertà, la forte disuguaglianza e i cambiamenti climatici continueranno ad aggravare le crisi analizzate nel Rapporto anche nel corso del 2018.

Il Rapporto integrale è disponibile qui.

2018  ©  Sapienza Università di Roma