Obiettivi del Master in Tutela internazionale dei diritti umani "Maria Rita Saulle”

L’obiettivo principale del Master è quello di formare studiosi altamente specializzati e qualificati  nella tutela internazionale dei diritti umani che siano in grado di operare sia negli ambiti della ricerca che in quelli professionali.  

  • Obiettivi formativi

Il Corso è finalizzato a fornire ai partecipanti una conoscenza approfondita  ed aggiornata dei diritti umani nella prospettiva internazionale non  limitata agli aspetti formali/istituzionali a carattere descrittivo (conoscenza delle fonti, degli istituti, dei sistemi, delle norme, delle procedure, ecc.), ma estesa ai profili sostanziali (qual è la prassi applicativa di un determinato regime giuridico?),  critici (la tutela offerta da una norma è efficace o, al contrario, è insufficiente o addirittura controproducente?) e metodologici (come realizzare una ricerca scientificamente corretta nel settore dei diritti fondamentali?) in un contesto multidisciplinare (qual è il ruolo dei diritti umani nella realtà contemporanea?),

Tali conoscenze/competenze consentiranno ai partecipanti al Master non soltanto di comprendere in profondità e nella loro complessità le situazioni patologiche che minacciano i diritti umani nella società globale, ma anche di elaborare strategie a carattere normativo/applicativo/istituzionale dirette a superare le  criticità  e a promuovere un effettivo godimento ed esercizio dei diritti fondamentali anche da parte delle persone e dei gruppi più vulnerabili.    

Inoltre, il Master si caratterizza per altri importanti obiettivi formativi:

  •  dare la possibilità ai partecipanti di orientarsi con sicurezza sia nell’ambito della protezione multilivello dei diritti umani (universale/regionale/subregionale/nazionale) sia con riferimento alle interazioni con altri settori del diritto internazionale (diritto internazionale dell’ambiente, diritto internazionale dell’economia e dello sviluppo, diritto internazionale umanitario, ecc.);
  • accanto all’approfondimento e alla sistematizzazione delle tematiche tradizionali, aggiornare continuamente l’offerta formativa, anche grazie agli imput dei partecipanti al Master, per tenere conto delle questioni emergenti nel settore dei diritti umani che aprono nuove prospettive di studio e di ricerca; 
  • promuovere la conoscenza specialistica dell’inglese giuridico grazie ad un modulo formativo dedicato tenuto da un docente altamente qualificato.

 

  • Obiettivi professionalizzanti  

Il Master offre una solida base conoscitiva, culturale e metodologica per poter affrontare, con concrete prospettive di successo, l’esame di ammissione ai dottorati di ricerca e le altre selezioni di accesso alle attività di ricerca nel settore dei diritti umani. 

Inoltre, il Corso persegue obiettivi professionalizzanti nella misura in cui si propone di sviluppare nei partecipanti, sulla base delle conoscenze impartite e del bagaglio culturale offerto, una serie di capacità operative che sono decisive nei processi di selezione presso organizzazioni internazionali, pubbliche amministrazioni e organizzazioni non governative che si occupano, direttamente o indirettamente, di diritti fondamentali. All’acquisizione effettiva di tali capacità contribuiscono diversi elementi caratterizzanti l’offerta didattica del Master:

  • la provenienza non solo accademica del corpo docente del Master che, oltre ad autorevoli professori che insegnano nelle migliori università italiane, include i principali esperti nel settore dei diritti umani che operano in entità pubbliche e private;
  •  la   previsione di numerosi incontri incentrati sulle attività concrete poste in essere dai diversi attori e sulla progettazione nell’ambito della cooperazione internazionale, nonché di prove finali dei moduli formativi che richiedono ai partecipanti di realizzare compiti specifici e codificati (note a sentenza, comunicati stampa, lavori di gruppo, presentazioni in power point, ecc.);
  • la possibilità per i partecipanti al Master di intraprendere uno stage professionalizzante  presso entità pubbliche e private competenti in materia di diritti umani e di cooperazione internazionale per lo sviluppo umano e sostenibile che hanno contribuito direttamente all’offerta formativa del Master.

Nello specifico, il Master offre opportunità professionali presso:

  • le ONG: numerosi studenti hanno intrapreso un percorso lavorativo nell’ambito delle organizzazioni non governative italiane ed internazionali sia a conclusione di un tirocinio, sia per il tramite di colloquio selettivo. Oltre a quanto già evidenziato, ciò è dovuto al fatto che il Master promuove lo sviluppo delle capacità professionali in materia di progettazione che rappresenta una competenza cardine per quanti vogliano intraprendere una carriera presso le ONG;  
  • la PA: il titolo di Master di II livello consente di conseguire un punteggio supplementare nell’ambito delle procedure concorsuali per essere assunti nella pubblica amministrazione o per vedersi riconosciuto un avanzamento di carriera per coloro che sono già strutturati;
  • le OI: il Master rappresenta un titolo preferenziale per l’ammissione al colloquio del programma Junior Professional Officer (JPO), finanziato dal MAECI e mirante al reclutamento di giovani italiani da inserire nelle organizzazioni internazionali (nel recente passato, gli studenti del Master hanno trovato una collocazione professionale presso l’UNESCO di Parigi, l’Alto Commissariato per i Diritti Umani di Ginevra e l'Unione Europea.   

 

 

 

 

2018  ©  Sapienza Università di Roma